Seguici
Idee e consigli

I miei mercati di Londra preferiti

giovedì, 28 agosto 2014

Una delle cose che mi piace di più di Londra sono i suoi mercati, e cerco sempre di trovare qualche ora per fare un giro… dopotutto, una delle cose belle dei viaggi è proprio il portare con sé qualcosa che a casa non si trova!

Mercati di Londra
I mercati, all’aperto e al chiuso, sono una delle caratteristiche di Londra, dove mi sembra sempre di respirare un’aria attiva e frizzante! Alcuni sono sempre affollati, anche se a volte la loro merce non è più così originale come una volta, come l’enorme Camden Town. Ha un posto speciale nel mio cuore il sempreverde Covent Garden, che non penso smetterò mai di amare. Altri sono appena meno frequentati, quantomeno dai turisti, e vi si trova un angolo di Inghilterra più verace. Il Columbia Flower Market è uno di quelli: tra i fiori e le foglie sentirete sbocciare accenti di ogni angolo dell’Inghilterra.

E ora, via alle danze! Ecco alcuni dei miei mercati preferiti:

Old Spitalfields

Credits: La Citta Vita

Old Spitalfields Market – questo grande mercato è protetto da una struttura elegante e ariosa, che vi riparerà dai venti londinesi. Mi piace perché c’è sempre l’imbarazzo della scelta tra capi di abbigliamento e accessori – il giovedì in particolare, dalle 10 alle 16, giovani stilisti presentano le loro nuove creazioni. Inoltre, potrete trovare gioielli in argento, cioccolato e miscele di particolari. A ora di pranzo gli impiegati in giacca e cravatta sciamano qui per un pranzo veloce, per poi sparire nuovamente negli edifici specchiati della City.

Columbia Flower Market

Credits: Jerome Yewdalll

Columbia Road Flower Market – verdissimo mercato di fiori e piante dell’East End, dove i londinesi vanno a rifornirsi per abbellire i loro giardini. È davvero vitale, almeno per me, andarci prestissimo, perché già verso le 11 è molto affollato e si procede troppo lentamente per i miei gusti. Non fatevelo scappare se avete il pollice verde: i floricoltori, provenienti da ogni angolo dell’Inghilterra, sapranno consigliarvi al meglio su bulbi e sementi. A volte magari farete un po’ di fatica per via del loro accento, ma vi abituerete presto! Inoltre, tutto intorno ci sono dei piccoli negozi indipendenti in cui curiosare, magari con una piccola cupcake in mano (c’è più di una pasticceria a cui non è per niente facile resistere, credetemi).

Portobello

Credits: Kyle Taylor

Portobello Road Market – Se ti piacciono i mercati, sei a Londra e non vai a Portobello, che ci sei venuto a fare?! Portobello è forse il più iconico tra i London Markets (senza contare che molti di voi se la ricorderanno per Pomi d’Ottone e Manici di Scopa!)
Aperto durante la settimana per frutta e verdura, e il sabato per un mercato più variegato, a Portobello si trovano parecchie cosette interessanti, tra antiquariato, vintage e qualche stilista indipendente. Ci ho preso una delle mie borse preferite la prima volta che ci sono andata!
Mi ripeterò: a me piace andarci presto, quando ancora si può camminare senza stare pressati come sardine, dopo aver fatto colazione alla Hummingbird Bakery, una delle pasticcerie più famose di Londra. Carrot cake fantastica.

Riverside Book Market

Credits: Anne-Lise Heinrichs

Riverside Walk Book Market – chi mi conosce lo sa: io da Londra torno con le valigie sempre piene di libri! Adoro passare le ore nei negozi di libri di seconda mano, sono economici (libri in ottime condizioni a 1-2£!) e non ho mai resistito alla tentazione! Ecco perché questo mercato fa per me: sulla sponda sud del Tamigi, sotto a Waterloo Bridge, è un tempio dei topi di biblioteca, che si danno appuntamento qui di sabato e di domenica.

Condividi questo articolo:


Informazioni sull'autore

Venere Travel Blog writer tiziana

Tiziana legge e viaggia più che può. Mangia (quasi) di tutto. Ama Roma, la sua città, e non si stanca di esplorarne gli angoli nascosti.


Lascia un commento

 (obbligatorio)
 (non sarà pubblicata) (obbligatorio)

Perché te lo chiediamo?

destinazione