Seguici
I consigli del martedì

I monumenti da visistare a Liverpool

martedì, 18 ottobre 2011

Liverpool offre ai suoi visitatori un’ampia gamma di monumenti, alcuni bellissimi altri piuttosto particolari, scoprite il perchè.


1. Super Lamb Banana

Il colore giallo accesso di questa statua eccentrica, a metà strada tra un agnello e una banana, spicca tra le case di Liverpool dal 1998. L’opera è stata progettata da un artista giapponese Taro Chiero, allo scopo di creare un collegamento tra le tradizionali importazioni di banane e carne d’agnello a Liverpool e la pericolosità dei cibi modificati geneticamente.

2. L’arte secondo Tracy Emin

Questa artista contemporanea ha fatto più volte scalpore in Inghilterra per le sue opere e le sue dichiarazioni. Nel 1995 Everyone I Have Ever Slept With conquista ampio spazio sui quotidiani di Liverpool, che dedicano pagine su pagine alla particolare tenda contenente i nomi di circa 100 uomini, con i quali l’artista è stata a letto dal 1963. Nel 2008 è la sua istallazione su Upper Duke Street ad essere sotto i riflettori, a causa di un atto vandalico e del conseguente furto di un uccello in bronzo in miniatura che componeva l’opera.

3. Eleanor Rigby

Quella dedicata ad Eleanor Rigby è un’altra famosa statua di Liverpool, situata a Button Street. Il personaggio è divenuto celebre per una canzone dei Beatles e non a caso il creatore dell’opera Tommy Steele si serve proprio di una frase tratta dalla canzone per dedicare la statua a “ tutte le persone sole” (all the lonely people) della città.

4. Yellow Submarine alights

Sono ancora i Beatles la fonte d’ispirazione di un’altra famosa statua di Liverpool, il sottomarino giallo che  da il titolo da una delle canzoni dell’album Revolver e che da il benvenuto ai visitatori della città all’aeroporto John Lennon di Liverpool. Il sottomarino con un occhio scuro che sporge dall’oblò fu realizzato dalla Cammell Laird per una mostra tenutasi a Liverpool nel 1980. Si tratta di una delle numerose statue dedicate ai Beatles, che includono anche quella di John Lennon a Mathew Street, un luogo storico frequentato dai Magnifici Quattro.

5. Le scale di Yoko Ono

Da non perdere anche l’opera di Yoko Ono istallata tra le rovine della Chiesa di San Luca. Per festeggiare la nomina di Liverpool come città della cultura nel 2008, Yoko pensò di creare una foresta di scale che portavano al cielo, un progetto che sembra piacesse molto al suo amato marito John Lennon.

 

Hotel a Liverpool

Beech Mount Hotel roomBeech Mount Hotel
Prezzo Medio:€52
Giudizio Medio:9.1

Days Inn Liverpool City Centre roomDays Inn Liverpool City Centre
Prezzo Medio:€61
Giudizio Medio:9

Heywood House Hotel roomHeywood House Hotel
Prezzo Medio:€58
Giudizio Medio:10

 

Condividi questo articolo:



Lascia un commento

 (obbligatorio)
 (non sarà pubblicata) (obbligatorio)

Perché te lo chiediamo?

destinazione