Seguici
Ristoranti & pasti

Dove andare De Tapas a Madrid

Di Olga
venerdì, 30 dicembre 2011

Le Tapas rappresentano una delle principali ragioni che spingono i turisti e gli amanti della vita notturna  a muoversi da un locale all’altro per scoprire nuovi sapori. La capitale della Spagna è sempre parecchio ricercata tra i voli low cost Skyscanner, visto che sono presenti diversi voli per Madrid parecchio convenienti tutto l’anno, che si sposano alla perfezione con l’economicità delle Tapas e in generale con il costo della vita a Madrid non certo eccessivo.

foto di PromoMadrid

Le origini delle Tapas risalgono al secolo XIII, quando il re Alfonso X, obbligo’ i propietari dei bar a servire sempre un po’ di cibo con il vino, per evitare gli effetti nocivi del alcohol. Si trattava di una specie di spuntino tra i pasti, anche se di tapa in tapa puoi finire per pranzare o cenare, come ad esempio: formaggio, acciughe, olive, prosciutto, callos madrileños (trippa di vacca), patatas bravas (patate con salsa piccante) o calamares a la romana (calamari fritti), servite con la caña (birra), il vino o il vermut.

In alcune osterie a Madrid, sono presenti Tapas anche parecchio consistenti e da condividere in compagnia, come: la paella valenciana (risotto con pollo, verdure e fave), il pulpo a la gallega (polipo al vapore con peperoncino), il pesce fritto, las patatas alioli (patate con salsa di aglio e olio), las empanadillas toledanas (pastasfoglie ripiene di tonno o carne), gamberi o seppie alla piastra.

Le Tapas sono presenti in qualunque bar o ristorante capitolino. Nella zona di Sol, La Alhambra, il Casa Labraa (quest’ultimo famoso per le sue crocchette di baccala’ o il Venencia), sono alcuni dei migliori luoghi dove stuzzicare il proprio palato. Se vi trovate nel quartire di Huartas, consigliamo invece Los Gatos e il Lateral di Plaza Santa Ana, caratterizzati da tapas particolarmente creative e moderne.

Per provare la tapas più tipiche della città, non si puo’ non optare per l’Económico o l’Aloque in zona Lavapiés.

Il Casa Parrondo in Gran Vía e il Tigre a Chueca, rappresentano due validissime destinazioni se si sta girando per le zone più centrali e turistiche di Madrid. Nel Txacolí o nella Peonza, situati nella Cava Baja, i sapori di sempre convivono con i tipici pinchos (crostini) della gastronomia basca. Nel Bonanno o nell’Almendro si possono provare altre delizie che hanno contribuito a formare la prestigiosa fama internazionale che ha oggi giorno la cucina spagnola.

Tags:  , , ,

Condividi questo articolo:



Lascia un commento

 (obbligatorio)
 (non sarà pubblicata) (obbligatorio)

Perché te lo chiediamo?

destinazione