Seguici
Boutique

Cosa (non) indossare se partecipi al Naked Dining a New York

lunedì, 28 aprile 2014

Il Naked Dining, un fenomeno che interessa bar e ristoranti dove gli abiti sono opzionali, è la nuova tendenza made in USA che promette di scardinare gli insegnamenti del buon vestire. Se ti stai chiedendo come partecipare a un pranzo senza veli, ecco quali sono le regole d’oro da seguire.

Naked dining NYC(foto: Nainerouge)

Naked Dining: un fenomeno in ascesa
Se, entrando in un locale a New York, trovassi la restante clientela in costume adamitico, non è il caso di allarmarsi: probabilmente sei finito a un Naked Dining, ossia un evento al quale un numero sempre maggiore di locali sembra aderire e che permette agli ospiti di degustare pranzi e cene completamente senza vestiti. Gli indumenti sono infatti custoditi nel guardaroba all’ingresso e lì resteranno per l’intera durata della permanenza presso il locale.
Chi pensa, tuttavia, che in tali occasioni non vigano regole formali è del tutto fuori strada.

Il bon ton del Naked Dining
Sebbene gli abiti siano aboliti, le regole del “buon costume” in un Naked Dining non sono altrettanto opzionali.

  1. Sedersi a diretto contatto con sedie e sgabelli, ad esempio, è una pratica che fa storcere il naso. Meglio portare con sé un asciugamano, per ovvi motivi di salute e sicurezza.
  2. Allo stesso modo, è consigliabile coprire le parti intime a tavola con un tovagliolo, se non altro per scongiurare il rischio di scottarsi con zuppe e bevande calde.
  3. Come in un pranzo tradizionale, vigono poi le regole di sedere in maniera composta e masticare a bocca chiusa.
  4. Attenzione anche a scattare troppe foto: oltre a non essere una pratica elegante, a tavola, il resto dei commensali potrebbe trovarsi a disagio nel comparire senza veli in un tuo scatto ricordo!

Pranzi per nudisti e soggiorni di lusso
Se hai deciso di partecipare a un pranzo senza vestiti, ricorda che la patria del Naked Dining resta New York. Le strutture ricettive qui presenti sono innumerevoli, adatte a soddisfare qualsiasi esigenza in termini di servizi e di budget.
Chi cerca un hotel boutique a New York potrà così puntare su Hotel The Towers at The New York Palace, incantevole struttura che sorge nella zona dei teatri della Grande Mela e propone camere extra-lusso, una Spa e una palestra attrezzata. Meno dispendioso è invece Hotel Hyatt 48 Lex, elegante 4 stelle in zona Midtown East, comprensivo di un business center e sistemazioni dotate di forno a microonde, frigorifero e maxi schermo a 37 pollici.

Categoria:
Tags: 

Condividi questo articolo:



Lascia un commento

 (obbligatorio)
 (non sarà pubblicata) (obbligatorio)

Perché te lo chiediamo?

destinazione