Seguici
Boutique

Chef famosi nei ristoranti di Los Angeles

martedì, 22 luglio 2014

Ecco alcuni hotel a Los Angeles che potranno soddisfare la vostra curiosità e la vostra voglia di provare qualcosa di nuovo e particolare!

Los Angeles... nel piatto!

L’ LA Market del J.W. Marriott porta nel vostro piatto l’atmosfera vibrante del centro del quartiere dei divertimenti LA Live. Nel menù ci sono piatti freschi e moderni che vi sorprenderanno! Fare colazione all’LA Market potrebbe essere una delle cose migliori che farete a Los Angeles… non sarà facile scegliere dall’affollatissimo menù, lasciatevi ispirare dal Brioche French Toast o dal Buttermilk Blueberry Pancake Stack! Affacciato sulla piazza centrale, l’impostazione vivace del ristorante è completata da una cucina aperta e un menù che si concentra su piatti californiani a base di ingredienti locali e di stagione. Simon Kerry, conosciuto anche con il soprannome di “Rock n ‘Roll Chef”, nomignolo datogli dal Rolling Stone Magazine, è l’executive chef. Sue alcune deliziose creazioni dai nomi complicati, come il Crisp Fried Calamari with spicy Asian Ponzu.

WP24 di Wolfgang Puck offre una moderna interpretazione di piatti tradizionali cinesi al 24° piano del The Ritz-Carlton, famoso Hotel boutique di Los Angeles. Le enormi finestre che si aprono sulle sale vanno dal pavimento al soffitto, e offrono una splendida vista panoramica del centro di Los Angeles e della città circostante. Il menù offre degustazioni che vanno da tre a dieci portate, ma anche singoli piatti ed una vasta selezione di sushi freschissimo. Gli appassionati del vino potranno apprezzare un gamma di più di quattrocento etichette, a cui si aggiungono una dozzina di marche di saké, selezionati per completare i sapori raffinati e complessi del menù. Sono inoltre disponibili cocktail ispirati al vasto e misterioso continente asiatico, e dolci che vi stuzzicheranno: non vorreste ordinare un Cherry Blossom o un Sesame&Tea a fine cena? Oltre a cucinare, Wolfgang Puck pubblica ricettari, partecipa a serie e programmi televisivi come Hell’s Kitchen, ed è stato il cuoco ufficiale per la cena di gala degli Oscar. Ad oggi, il suo nome è diventato garanzia di qualità e innovazione. Gestisce numerosi ristoranti, servizi di catering e merchandising.

The Bazaar di José Andrés è stato creato per essere un luogo di incontro, dove potrete trovare piatti davvero nuovi e interessanti: non vi andrebbe di assaggiare piatti da nomi intriganti, come le Ottoman Carrot Fritters o il Seared Mary’s Farm Chicken? Il Bazaar offre un’esperienza culinaria magica in una fantasiosa “piazza” moderna ideata da Philippe Stark. Lo chef Josè Andrés, vincitore del James Beard Award e preside di facoltà dell’International Culinary Center, inserito dal Times nella lista delle 100 persone più influenti del mondo nel 2012, coniuga i sapori della tradizione spagnola con tecniche culinarie all’avanguardia come la cucina molecolare, ed è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, creando così piatti allegri e sofisticati. L’attrice Mena Suvari è tra gli ospiti fissi del Bazaar.

Condividi questo articolo:



Lascia un commento

 (obbligatorio)
 (non sarà pubblicata) (obbligatorio)

Perché te lo chiediamo?

destinazione